Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Su Dare corpo

IMG_3296

di Benedetta Cosmi

Ci sono idee che possono cambiare il mondo anche nella didattica. Per Ornella Martini, autrice di Dare Corpo, queste sono le “Idee scorrette per una buona educazione”.

Ho ricevuto in regalo questo libro dal suo “editore/uff.stampa” prima di partire per New York, l’ho iniziato subito e per chat con il prof Roberto Maragliano ci scambiavamo “frasi choc” o shock, con riferimento a nostre antiche intese sulla vita universitaria e scolastica. Man mano che scorrevo le pagine, rigorosamente virtuali, digitali, dell’ebook. Forse avevo dimenticato di specificarlo. Ma lo scopo di questo mio commento, chiesto da chi di questa battaglia di riconoscimento fa una sana battaglia giornaliera, trova radici nel futuro. Ossimoro, forse, visione, certo i miei libri preferiti, su carta o ipad, compresi gli altri dispositivi, siano in forma orale, verbale, letti, per me nascono gia’ con una voce, fosse solo quella interiore di ognuno di noi.

E dunque ben presto ho coinvolto in questa mia attività anche una delle studentesse che quest’anno ho per l’alternanza scuola lavoro. Le ho chiesto, continuando il gioco gia’ intrapreso con Maragliano, di scrivermi le frasi che più la colpissero e emblematicamente racchiudessero il libro.

Ora vi propongo le sue 5 frasi. Stiamo parlando di tre generazioni diverse che hanno letto un libro da questo punto di vista perfetto, che parla a tutti.

1) ”L’università è spesso la strada maestra della mediocrità”

2) ”Non si diventa grandi veramente se non realizzando le premesse e le promesse della propria storia di bambini”

3) ”La famiglia tradizionale, decisamente in crisi, prova nuove e diverse possibilità in un contesto sociale sempre più complesso, mutevole, interculturale, pluri-sessuale”

4) ”Due sono le grandi angosce dei genitori oggi: la prima è relativa all’esigenza di sentirsi amati dai figli’; la seconda è legata “al principio di prestazione”

5) ”L’assenza del padre fa ricadere sulla madre entrambi i ruoli, fino a quando l’irrompere della presenza femminile nella dimensione pubblica e, per conseguenza, la crisi del modello unico di organizzazione dei ruoli travolgono la famiglia, la fanno scoppiare.”

Adesso, caro lettore, aspetto le tue di frasi.

Un commento su “Su Dare corpo

  1. Pingback: Su Dare corpo — Laboratorio di Tecnologie Audiovisive | Il Blog di Tino Soudaz 2.0 ( un pochino)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 maggio 2016 da in Uncategorized con tag , , , , .

La nostra pagina Facebook

Il nostro sito ufficiale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: