Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

C’erano una volta le foto…adesso ci sono le gif!

di Francesca Lazzari

Impossibile non affermare che uno degli assi nella manica di Facebook è stato per molto tempo la possibilità di condividere foto (oltre che stati, post e video). Non solo foto personali, quelle che infatti riuscivano a raggiungere la viralità  (espressione metaforica utilizzata per indicare il trasferimento di un contenuto pubblicato online a sempre più persone, con una diffusione paragonabile a quella di un contagio in ambito biologico) erano molto spesso i cosiddetti meme. I meme non sono altro che immagini accompagnate da frasi ironiche che in qualche modo le strappano dal proprio contesto per adattarle a situazioni specifiche. Come non ricordare quelli su Silvio Berlusconi che nel 2013 prometteva la restituzione dell’IMU?

berluska

Oppure i sempreverdi meme di Chack Norris (basati sui Chuck Norris facts) ?

chack norris

Da qualche mese però i meme sembrano essere stati soppiantati da un’altra forma virale: le Graphics Interchange Format meglio conosciute come gif. I file con estensione .gif sono un insieme di immagini mandate a una determinata  velocità e che girando in loop (ovvero riprodotte a ciclo continuo) sono capaci di presentare un piccolo filmato. La logica che è dietro le gif realizzate con delle foto è la stessa che viene utilizzata nella creazione di cartoni animati, cioè entrambe si basano essenzialmente sulla resistenza delle immagini sulla retina.

pupazzoLe gif possono essere create non solo con delle foto ma anche partendo di filmati selezionandone la parte interessata.

ForceAwakens6

 

Al momento su Facebook è però possibile solo inserire il link delle gif (tra l’altro solo sui profili e non sulle pagine), mentre non è possibile crearle direttamente utilizzando questo social network.
È pertanto necessario prenderle da altre fonti, uno tra gli archivi più forniti e utilizzati è Tumblr. Ma come si creano le gif? In realtà esistono numerosi programmi che ne consentono la creazione anche ai meno esperti. Tumblr stesso ha da pochissimo messo a disposizione una nuova funzione per la creazione di gif.  Basterà aprire un post fotografico e verranno selezionati direttamente dalla galleria, gli elementi “giffabili”.
Di archivi ne esistono molti, un altro da consultare (e che come Tumblr offre anche la possibilità di crearne di proprie) è Giphy. Da segnalare infine un’ ultima novità in campo .gif, ovvero le Cinemagraph gif, cioè foto in cui si muove soltanto un elemento mentre gli altri restano bloccati.

shining

Un commento su “C’erano una volta le foto…adesso ci sono le gif!

  1. Pingback: C’erano una volta le foto…adesso ci sono le gif! – alittlebitsite

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 novembre 2015 da in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , .

La nostra pagina Facebook

Il nostro sito ufficiale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: