Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Semplicemente rete: terza età e terza missione

di Roberto Maragliano

Mobilità
– Come faccio a sapere quale autobus devo prendere?
– Come faccio a sapere tra quanto/a che ora passa l’autobus?
– Come faccio a prenotare un viaggio in treno/aereo senza andare alla stazione?

Viaggi e loisir
– Come posso organizzare un viaggio facilmente?
– Come posso trovare un ristorante affidabile?
– Come faccio vedere agli amici le foto delle vacanze?

Salute
– Come faccio a organizzare facilmente i promemoria per le medicine da prendere?
– Come posso ricevere e consultare i risultati delle analisi?
– Come faccio a sapere qual è la farmacia aperta?

Servizi
– Come faccio a districarmi sui siti della Pubblica Amministrazione? (INPS, servizi comunali, etc.)
– Come posso ricordare le scadenze dei pagamenti?
– Come faccio a conservare e ordinare i miei documenti?
– Come aiuto mio nipote con i compiti?

Multimediale in rete
– Come vedere o rivedere una trasmissione tv che ho perso?
– Come posso ascoltare la mia stazione radio preferita?

Comunicazione
– Come faccio a ritrovare amici e conoscenti?
– Come comunico più spesso e senza spese con mio nipote all’estero?

E così via

L’elenco poteva anche essere più lungo, ma noi del Laboratorio di Tecnologie Audiovisive ci siamo fermati lì, all’ultima delle righe che ho riportato sopra.
Poi, con la paginetta siamo andati a proporre, mesi fa, al presidente dell’Associazione Anteas Roma e Provincia, Raffaele Castaldo, di organizzare sperimentalmente presso la Piazza Telematica dell’Università Roma Tre una serie di incontri rivolti a pensionati; gente, volevamo, “curiosa della rete” e interessata ad acquisire quel minimo di capacità d’uso dei dispositivi digitali che consente di vivere meglio: perché Internet è anche questo. Dunque, niente corsi, niente informatica, niente certificazioni. Tanta pratica, per fare e capire. Sì, perché l’università è anche questo: un luogo di irradiazione dell’esperienza e del sapere. E, come dice la vulgata della “terza missione”, è – o meglio dovrebbe essere – un’istituzione impegnata oltre che a insegnare e ricercare anche a produrre beni e servizi da mettere a disposizione della società.
Quale migliore destinatario di una popolazione di anziani?

Detto fatto, ci siamo accordati sull’opportunità della sperimentazione, che abbiamo subito chiamato Semplicemente rete. Loro ci hanno investito la volontà di mettersi alla prova e di imparare manifestata da una ventina di soggetti: tre quarti femmine, un quarto maschi, età media sessantanove anni. Noi ci abbiamo messo il desiderio di interagire con la nuova realtà, fortemente sentito dai cinque del Laboratorio (Roberto, Ornella, Filippo, Mario, Andrea: in ordine decrescente di età e livello universitario) e condiviso con qualche volonterosa studentessa (di università e pure di scuola superiore!).

Così in questa calda ottobrata romana ci troviamo a completare il ciclo degli otto incontri concordati per l’edizione sperimentale: due ore a seduta, nell’accogliente spazio della Piazza Telematica (duecento macchine accessoriate e pronte all’uso); loro venti e più, noi una decina, assenze e defezioni al minimo.

Piazza

Come sta andando?

Illustrazione_1Illustrazione_2Molto bene, considerato il livello alto di interesse e partecipazione: cosa ormai rara, almeno nei lidi universitari da noi frequentati.
Impressioni? Molto favorevoli da parte loro, come risulta anche dalla “storia” di Google Foto proposta qui. Per parte nostra, il piacere (ma anche la difficoltà) di praticare, in situazione, modalità di interazione meno rigide e formali di quelle consuete, che lascino spazio alle dinamiche spesso imprevedibili del gruppo (“ma che è ‘sto Netfis?”. “Netflix? Bene. Provatelo iscrivendovi, vi aiutiamo”. “Aho, ma oggi non si doveva fare Youtube?”). Il piacere di scoprire quanto queste deviazioni arricchiscano tutti, loro e noi.
Prospettive? Contiamo di andare avanti. Per fare del bene anche all’Università (vedi, appunto, il Convegno RUIAP).

Informazioni su Roberto Maragliano

Il Piccolo dizionario delle tecnologie audiovisive, scritto assieme a Benedetto Vertecchi, è del 1974. Da allora non ho smesso di occuparmi di quelle cose. Da persona che sta dentro il rapporto tra formazione e media, non sono le tecnologie che mi preoccupano, ma gli atteggiamenti superficiali di tanti nei confronti delle tecnologie.

Un commento su “Semplicemente rete: terza età e terza missione

  1. Pingback: CORSO DI INFORMATICA – SEMPLICEMENTE RETE: TERZA ETA’ E TERZA MISSIONE | Anteas Roma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 ottobre 2015 da in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , .

La nostra pagina Facebook

Il nostro sito ufficiale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: