Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

La scelta dei ragazzi

di Ornella Martini
Ho 11261424_10207649833470756_807742330_nl’impressione di averlo già scritto da qualche parte ma pazienza se lo ripeto: per me è fondamentale avere sempre a disposizione almeno un adolescente e qualche bambino se voglio capire qualcosa del mondo in cui vivo, mi piaccia o no. In questo caso mi piace.

Qualche giorno fa Irene mi ha raccontato che la prof di Italiano è entrata in classe per chiedere la disponibilità di 7 di loro a partecipare come giuria a una selezione di corti, scritti e diretti da ragazzi delle scuole superiori, nell’ambito dei corsi di cinema organizzati nelle scuole superiori sotto la sigla Filmmaking.
L’iniziativa si è svolta sabato 26 settembre all’Auditorium Varrone di Rieti, prevedeva la visione e la relativa votazione di 4 corti, 2 realizzati su temi assegnati dai professori e 2 su temi liberi. Chi vuole provare a indovinare quali erano i corti a tema? Che ve lo dico a fare! Abuso di alcool uno e di cocaina l’altro. Possibile si pensi ai ragazzi soltanto in termini di emergenza? Che non si riesca a trovare argomenti normali per ragazzi normali? Che l’immaginario adulto, soprattutto quello dei professori, non riesca a vedere altro? Eppure i professori hanno con i ragazzi rapporti quotidiani per anni. Incredibile.
Inutile aggiungere che i 2 corti in questione non sono stati scelti dal pubblico, composto da ragazzi delle scuole superiori e da professori. Merita, invece, richiamare l’attenzione sul video che ha vinto, divertendo e catturando tutto il pubblico: è “Switch”, firmato da Alessandro D’Ambrosi e Santa De Santis dell’Istituto Massimo di Roma; ha come tema il riconoscimento dell’altro e la trasformazione di sé. 
È visibile in rete, semplicemente cliccando qui. Assolutamente da vedere, soprattutto per comprendere come e quanto ragazzi reali sono in grado di elaborare temi profondi con ironia e competenza visiva.

Annunci

Informazioni su ornellamartini

Vivo e lavoro tra città e campagna: Roma e Rieti. Insegno all'Università e cucino al Fienile di Orazio. Lavoro la creta, leggo, organizzo attività educative all'insegna dell'emozione per bambini e ragazzi. Adoro stare là da noi in campagna, ascoltare l'Opera, chiacchierare con mio marito e mia figlia. E poi mi piace fare e comprare bigiotteria creativa, camminare, andare a cavallo e tante altre cose che non c'è bisogno di dire tutte qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 ottobre 2015 da in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , .

Il nostro sito ufficiale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: