Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Lo scoppio del libro digitale

Incazzature_Roberto_medium_size

 

Basta che un foglio autorevole d’oltreoceano se ne esca con un titolo ad effetto (Colpo di scena: le vendite degli ebook vano giù e il libro non è morto) che subito, a casa nostra, si scatena la caciara del #telavevodetto.
Non passa che un giorno e in prima linea, come da copione, ti trovi “La Repubblica”, con il suo Crollo delle vendite e riscoperta della carta: addio al lettore digitale: una vera e propria lezione di sobrietà giornalistica, com’è stato fatto notare.

Figurati, con un simile input, potevi prevederlo, in Facebook sei arrivato a leggere di tutto. Non ce n’è uno tra i teorici dell’insostituibilità, o, se preferisci, dell’immortalità della carta che non si sia sentito in dovere di dirti, anzi di gridarti la sua liberatoria invettiva, pure prendendosela, già che c’era, con Maurizio Maggiani (il cui romanzo, nel frattempo, veniva gratificato dall’inappellabile giudizio di Antonio D’Orrico, su”La lettura” del Corriere).

A questo punto, che ti resta da fare?

Quattro cose come minimo:
– va su altre fonti (il bello di Internet è che intrinsecamente eterogeneo, mentre la stampa è di per sé monolitica) e fatti venire qualche dubbio per così dire metodologico: allora, di che vendite si parla, di quelle degli ebook su cui i grossi editori associati hanno imposto prezzi alti,  dopo le battaglie di cui si è detto a suo tempo anche qui, o di tutti i libri digitali, pure quelli di chi s’è tenuto fuori di questo gioco? e ancora, se c’è stata una flessione, in che rapporto questa sta con la situazione generale di vendita di libri, cartacei e no, di editore associato e no?
– riporta il tutto alla situazione italiana, dove gli editori (non tutti, comunque) hanno sì tenuto alti i prezzi del digitale per dissuadere i lettori, ma si sono pure impegnati a rendere inaccettabili i loro ebook inzeppandoli di errori, evitando di riprodurne le parti inutili (per esempio gli indici analitici), eliminandone importanti componenti (la quarta di copertina), ritardandone l’uscita rispetto al cartaceo, ecc.; che oggi ti si mostrino rasserenati per gli effetti di tale autolesionistico impegno converrai che è sconcertante (del resto, altrove s’è parlato di una vittoria di Pirro);
– tieni conto di quanto è avvenuto, nel giro di pochi anni, su un versante contiguo, quello dei quotidiani: te lo ricordo, dal 2000 al 2015 le due maggiori testate italiane sono passate da vendite in edicola che assommavano a un milione e duecentomila copie alle attuali misere cinquecentomila (mese di luglio 2000/2015, dati ufficiali AdS); pochissimo si è provveduto al fine di arginare il fenomeno investendo seriamente sul digitale e sulla conquista di un nuovo pubblico (o del pubblico consueto, cui dare qualcosa di diverso e/o di più); ora, scappati i buoi, ci stanno pensando, ma non ti sembra che sia troppo tardi?
– fermati un attimo a ragionare (tu lo puoi fare): se le vendite degli ebook “di editore” negli USA si attestano ora (e qui si attesteranno presto) su un quinto del mercato, non ce n’è abbastanza perché chi di dovere provi a cambiare registro e tenti qualcosa di più intelligente che non puntare sul cavallo quando è entrato in scena il motore a scoppio?

Informazioni su Roberto Maragliano

Il Piccolo dizionario delle tecnologie audiovisive, scritto assieme a Benedetto Vertecchi, è del 1974. Da allora non ho smesso di occuparmi di quelle cose. Da persona che sta dentro il rapporto tra formazione e media, non sono le tecnologie che mi preoccupano, ma gli atteggiamenti superficiali di tanti nei confronti delle tecnologie.

Un commento su “Lo scoppio del libro digitale

  1. wwayne
    25 ottobre 2015

    A proposito di ebook, ti consiglio caldamente questo: http://www.fratinieditore.it/format.html. Mi ha tenuto incollato dalla prima all’ultima pagina. Buona Domenica!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 settembre 2015 da in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , .

La nostra pagina Facebook

Il nostro sito ufficiale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: