Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Post hit! Robi a pezzi, libro consacrato e libro sporcato

img1completa

Robot a fascicoli

No, il titolo qui sopra non è una battuta strappata a “Sei uno zero”, mitica trasmissione radio di Lillo e Greg con Alex Braga. Sta per sbarcare, anche in Italia, quello che è già un grande successo in Giappone: il “fatti il tuo robot” a fascicoli.  Con millecinquecento euro, grosso modo, distribuiti su settanta uscite, in edicola o anche online, ogni assiduo acquirente sarà in grado, a metà 2015, di avere il suo Robi domestico. Provvede la De Agostini, leader nel settore, che ha già predisposto l’ambiente web di lancio. Visita il sito!

Passato, presente e futuro della lettura

Il sito del settimanale “Internazionale” anticipa alcune pagine della traduzione italiana di un saggio di Andrew Piper, docente alla McGill University di Montréal (Canada), titolato Il libro era lì e dedicato al tema della lettura e delle sue metamorfosi. Nell’edizione originale il volume è disponibile anche in versione digitale. La versione italiana, invece, è solo cartacea. Inspiegabilmente? Ahimè no: lo si spiega bene pensando alle politiche autolesionistiche di tanta editoria nostrana. Leggi il post!

Sporcare libri

Che c’è di più tedioso delle mostre di libri e di tanti discorso paludati sulla sacralità della pagina? Se invece c’è di mezzo lo zampino di un birba come Bruno Munari o di quanti al suo esempio continuano ad ispirarsi, beh è tutto un altro discorso. Allora viene voglia di farsi e rifarsi bambini, e prenotarsi ad uno dei laboratori di Beba Restelli. Se no, da adulti responsabili, non ci resta che “vedere e non toccare”. Leggi il post!

Annunci

Informazioni su Roberto Maragliano

Il Piccolo dizionario delle tecnologie audiovisive, scritto assieme a Benedetto Vertecchi, è del 1974. Da allora non ho smesso di occuparmi di quelle cose. Da persona che sta dentro il rapporto tra formazione e media, non sono le tecnologie che mi preoccupano, ma gli atteggiamenti superficiali di tanti nei confronti delle tecnologie.

2 commenti su “Post hit! Robi a pezzi, libro consacrato e libro sporcato

  1. elisa
    26 novembre 2013

    Salve a tutti! Leggendo l articolo su l evoluzione del libro e l importanza della lettura a partire da Sant ‘Agostino .Ho fatto anch io un viaggio nel passato. E ho pensato alle ” tavolette di legno e di pietra”utilizzate come mezzo di scrittura e lettura. E ho scoperto che: Tavolette

    Una tavoletta può esser definita come un mezzo fisicamente robusto adatto al trasporto e alla scrittura.

    Le tavolette di argilla furono ciò che il nome implica: pezzi di argilla secca appiattiti e facili da trasportare, con iscrizioni fatte per mezzo di uno stilo possibilmente inumidito per consentire impronte scritte. Furono infatti usate come mezzo di scrittura, specialmente per il cuneiforme, durante tutta l’Età del Bronzo e fino alla metà dell’Età del Ferro

    Le tavolette di cera erano assicelle di legno ricoperte da uno strato abbastanza spesso di cera che veniva incisa da uno stilo. Servivano da materiale normale di scrittura nelle scuole, in contabilità, e per prendere appunti. Avevano il vantaggio di essere riutilizzabili: la cera poteva essere fusa e riformare una “pagina bianca”. L’usanza di legare insieme diverse tavolette di cera (romano pugillares) è un possibile precursore dei libri moderni (cioè il codex, codice). [4] L’etimologia della parola codex (blocco di legno) fa presupporre che potesse derivare dallo sviluppo delle tavolette di cera. Sto pensando, proprio come i nostri mitici “tablet”.E voi cosa ne pensate?

  2. Roberto Maragliano
    27 novembre 2013

    Grazie, Elisa. Il tema è ricco di implicazioni e di proiezioni sul presente. Di questo ed altro ho trattato, assieme a Mario Pireddu, nell’ebook “Storia e pedagogia nei media” (sta in Amazon)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 novembre 2013 da in Post hit! con tag , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: