Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Post hit! Libri digitali e scuola a Pisa, Peppa Pig racconta le nuove famiglie, Self-publishing e confusione

PeppaPig

Libri digitali e scuola, un incontro di idee a Pisa

Sabato 9 novembre presso la Scuola Normale Superiore di Pisa si sono incontrate persone e idee impegnate a comprendere e costruire il rapporto tra la scuola e le tecnologie, in particolare la relazione tra il libro e le risorse digitali. “Uno, nessuno e centomila”, ecco il titolo del convegno che ha messo in condivisione molte idee interessanti sul futuro e presente della scuola. Sì, presente, perché le tecnologie sono da tempo nel mondo, sono il cosiddetto pane quotidiano di ognuno di noi ed anche la scuola ne deve far parte a pieno titolo. Vi siete persi il convegno? Nessun problema, sul canale YouTube della Scuola Normale Superiore di Pisa sono raccolti tutti gli interventi della giornata. Leggi il post!

Peppa Pig e la riconfigurazione delle famiglie

Se si è a contatto con i bambini è difficile non conoscerla, ha invaso case, scuole e tutti i luoghi frequentati dai più piccoli. Si tratta di Peppa Pig, vero e proprio fenomeno di successo tra i bambini. Si tratta di una serie televisiva animata che negli ultimi tempi sta riscuotendo un successo enorme. Ma davvero il target di riferimento di questa serie animata sono i bambini? Vi segnaliamo questa interessante analisi di Peppa Pig che indica come destinatari principali i genitori. Le storie della maialina raccontano una riconfigurazione del nucleo famigliare, un approccio davvero diverso da come, solitamente, viene descritto nei contenuti destinati ai più piccoli. Leggi il post!

Self-publishing e Mondadori

Mondadori ha lanciato la piattaforma Scrivo.me, un ambiente di rete aperto ad accogliere appassionati di scrittura. Un laboratorio dove sperimentare, conoscere, incontrare altri aspiranti scrittori e dove, da quanto sembra, relazionarsi con chi di scrittura ci campa. Si tratta di un’altra piattaforma di self-publishing? Sembrerebbe di no. Vi proponiamo un interessante e divertente post dove si tenta di capire quale sia l’obiettivo di un progetto simile. Vi avvisiamo, se ne esce confusi. Leggi il post!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il nostro sito ufficiale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: