Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

Provocar non nuoce… anche se si tratta di donne

di Imperatore Nudo


WoolfCopertina
Intorno alla fine di Settembre sono stati diffusi e rilanciati tanti link (a me è arrivato questo tramite uno dei membri di LTA più surfer di tutti) sulle polemiche e le contestazioni montate in Rete a seguito delle dichiarazioni rilasciate in un’intervista al website Hazlit (articolazione della casa editrice Random House of Canada) dallo scrittore David Gilmour (omonimo del David Gilmour dei Pink Floyd), professore di Letteratura all’Università di Toronto, sulla sua scelta di non insegnare  libri di scrittrici donne, eccezion fatta per Virginia Woolf. L’intervista si snodava lungo gli scaffali della sua libreria (la rubrica s’intitola, infatti, “Shelf Esteem”); a un certo punto la giornalista nota che ci sono pochissimi libri di donne e lui risponde così:

I’m not interested in teaching books by women. I’ve never found—Virginia Woolf is the only writer that interests me as a woman writer, so I do teach one short story from Virginia Woolf. But once again, when I was given this job I said I would teach only the people that I truly, truly love. And, unfortunately, none of those happen to be Chinese, or women. Um. Except for Virginia Woolf

(dalla trascrizione completa dell’intervista).

Apriti cielo! Commenti scandalizzati e offesi sono seguiti a queste dichiarazioni. Dal canto mio, non ho elementi specifici per argomentare nel merito se non uno: su Virginia Woolf sono d’accordo, è una scrittrice eccelsa, una mente raffinatissima, ironica e tagliente. Io non mi scandalizzo affatto, ripeto, nel merito non saprei quindi non entro, ma richiamo alla mente proprio qualcosa che Virginia Woolf scrisse in Una stanza tutta per sé (A Room of One’s Own) a proposito della scrittura poetica di Lady Winchilsea (nata nel 1661):

“Eppure è chiaro che il fuoco bruciava forte dentro di lei, se solo avesse avuto la mente libera dall’odio e dalla paura e non ingombra di amarezza e di risentimento Ma di tanto in tanto escono versi di pura poesia: Mai vorrà in sete che sbiadiscono comporre, Pallidamente l’inimitabile rosa. – versi a ragione lodati da Middleton Murry, mentre si pensa che Alexander Pope ricordasse e facesse propri questi: Ora la giunchiglia travolge il debole cervello; Sotto l’aromatico dolore i sensi perdo. Era mille volta peccato che la donna che sapeva scrivere versi come questi, il cui animo era in sintonia con la natura e la riflessione, fosse stata indotta alla collera e all’amarezza. Ma che cos’altro avrebbe potuto fare?”*

Non sono certa che il professor Gilmour non ci abbia messo anche un bel di vezzosità intellettualistica nel tranciare giudizi così definitivi, ma non sono in collera con lui, anzi, mi è quasi simpatico e probabilmente leggerò almeno uno dei suoi racconti; in ogni caso sono contenta che mi abbia fornito un aggancio per raccontare un’altra storia appassionante, a proposito di letteratura prodotta da donne (ma questo vale per tutta la letteratura) che, non necessariamente deve essere eccelsa e diventare degna di annoverare i suoi prodotti tra i “Classici”.

Ma questa è un altra storia…

Immagine cover di: Catching Days
Annunci

Informazioni su ornellamartini

Vivo e lavoro tra città e campagna: Roma e Rieti. Insegno all'Università e cucino al Fienile di Orazio. Lavoro la creta, leggo, organizzo attività educative all'insegna dell'emozione per bambini e ragazzi. Adoro stare là da noi in campagna, ascoltare l'Opera, chiacchierare con mio marito e mia figlia. E poi mi piace fare e comprare bigiotteria creativa, camminare, andare a cavallo e tante altre cose che non c'è bisogno di dire tutte qui.

Un commento su “Provocar non nuoce… anche se si tratta di donne

  1. Pingback: Donne nuove e vecchi mestieri | Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 ottobre 2013 da in Pensieri di donna con tag , , , , .

Il nostro sito ufficiale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: